La BCOM Ferramenta Boccino offre nella propria sede anche la vendita di pellet a Sinalunga e provincia, garantendo la commercializzazione di un prodotto di qualità che sta prendendo piede nel campo del riscaldamento domestico. Ma come viene prodotto il pellet? Scopriamo alcune informazioni su questo nuovo combustibile ecologico.

Il pellet è un biocombustile che viene ottenuto da materia organica compressa, non è nocivo e non contiene collanti di alcun tipo.

Come si produce il pellet

A livello industriale il pellet si produce partendo da residui agricoli, rifiuti dell’industria del legno e legna vergine. La sua realizzazione avviene attraverso la compressione meccanica della materia legnosa, che viene prima passata in una sorta di mulino. La compressione avviene mediante una pressa, nel quale il legno macinandolo, raggiunge elevate temperature, che permettono di generare quella superficie lucida sul pellet che sembra plastica, ma in realtà risulta essere lignina.

La biomassa viene macinata e pressata e passa attraverso dei fori di dimensioni specifiche. Una volta raffreddato è pronto per essere insacchettato e messo in commercio. Qui arriva poi negli scaffali di vendita della BCOM Ferramenta Boccino per essere distribuito e pronto per essere utilizzato nelle vostre stufe per il riscaldamento degli ambienti domestici.

I vantaggi ambientali

Una ricerca pubblicata nel 2009, portata a termine dal Dipartimento di Chimica dell’Università di Bologna in collaborazione con il Centro di Ricerche Energia Pulita dell’University of British Columbia, indica che il pellet fa bene all’ambiente anche se proviene da oltreoceano! Tale ricerca ha stimato che l’energia consumata per spedire pellet di legno canadese da Vancouver a Stoccolma rappresenta solo il 14% della rese energetica totale del carico di pellet, dimostrando quindi come si tratti di un combustibile ecologico, rinnovabile e che può rappresentare il futuro per quanto attiene il riscaldamento dei locali ad uso abitativo.